venerdì 13 marzo 2015

Alla scoperta di… Terry Pratchett e Mondo Disco

Si è spento ieri a 66 anni Terry Pratchett, autore britannico noto soprattutto per la saga "Mondo Disco", una serie di 40 romanzi in cui il fantasy viene affrontato da un originale punto di vista ironico, che è una parodia di Tolkien, Howard e Lovecraft ma al tempo stesso è una creazione letteraria notevole e di grande successo.

Ambientato in un mondo immaginario, un disco posato sulla schiena di quattro elefanti che a turno si mettono sulla schiena di una tartaruga gigante,  Pratchett ha iniziato il ciclo nel 1983 con The Colour of Magic e da allora, fino al 2013, sono usciti 40 romanzi (più diversi racconti ed extra) della serie, mentre il quarantunesimo è già stato scritto ed è in programma per il prossimo settembre. Lo stesso Pratchett ha espresso il desiderio che la serie possa essere portata avanti in futuro dalla figlia.

consulenza gratuita per autori


Nel corso degli anni, l'universo di Mondo Disco si è ampliato fino a comprendere decine di storyline che vengono tradizionalmente assegnate a uno dei personaggi principali: Scuotivento, Morte, le Streghe, i Maghi, Guardia, Tiffany, Moist. Il tutto con una prolificità da far invidia a tutti gli altri autori di fantasy: dal 1988 si va avanti al ritmo di 1 o 2 volumi l'anno, ritmo che si è interrotto solo nel 2007, quando l'Alzheimer ha costretto Pratchett a rallentare. Tuttavia dal 2009 sono usciti altri quattro libri, più il prossimo terminato appena in tempo prima di morire.

I quaranta romanzi possono essere letti nell'ordine in cui sono stati pubblicati, ma un altro approccio possibile è quello di leggerli cronologicamente secondo le singole storyline: ogni libro infatti segue uno o due personaggi appartenenti alle molteplici linee narrative di DiscWorld.

Piuttosto tormentata la vicenda editoriale della saga in Italia. A cavallo tra gli anni '80 e '90 i primi 6 volumi sono stati pubblicati da Mondadori, che ha però interrotto la collana. A fine anni '90 la pubblicazione è stata ripresa da TEA, non rispettando però l'ordine originale. Anche in questo caso la pubblicazione è stata sospesa, per poi riprendere attorno al 2008.

Nel frattempo, però, singoli volumi autoconclusivi sono stati pubblicati da altri editori, come Sonzogno o la stessa Mondadori. Dal 2005, anche Salani ha iniziato a pubblicare la saga, riprendendo alcuni fili interrotti ma senza seguire l'ordine originale.


Nessun commento:

Posta un commento