mercoledì 28 gennaio 2015

Ebook da leggere: "Pensieri di un cervello in fuga"

Pensieri di un cervello in fuga - Racconto di un curriculum italizzero è la storia vera di un insegnante italiano che ormai da un quarto di secolo vive nella Svizzera tedesca.
Cresciuto in Veneto, Raffaele De Rosa proviene però da una famiglia con origini pugliesi, siciliane e campane, origini che rendono il suo peregrinare “sempre più a Nord” simbolico del cammino fatto da generazioni di italiani alla ricerca di un futuro migliore.

Dall’alto della sua esperienza di “cervello in fuga”, iniziata quando questa espressione non era ancora di moda, De Rosa racconta con ironia tutti i passaggi che lo hanno portato alla decisione di lasciare l’Italia, con uno stile brillante ma al tempo stesso riflessivo, che si rivolge sia a chi ha già intrapreso questa scelta di vita, sia a chi – giovane o meno giovane – sta pensando di abbandonare il Bel Paese.

Dopo un prologo in cui l’autore spiega come veniva vista negli anni ’80 la prospettiva di emigrare, e in cui racconta alcuni episodi con protagonisti italiani all’estero, il libro ripercorre la vita di De Rosa dagli anni della scuola fino all’università, con le prime esperienze oltrefrontiera, e tutti i fattori – tra cui un figlio avuto durante gli studi – che hanno giocato un ruolo decisivo nella sua scelta di vita.





È un libro autobiografico che però si legge come un romanzo, con uno stile leggero e ironico, e più che la storia di una singola persona racconta in qualche modo la storia di tutti quelli che, per scelta o per necessità, hanno dovuto lasciare la propria terra natale. Una storia ricca di aneddoti, di episodi tristi o buffi in cui molti potranno identificarsi o rispecchiarsi, dai viaggi in Interrail ai pregiudizi verso gli italiani, ma anche le false credenze: per esempio, è proprio vero che la Svizzera è la patria della cioccolata?

Disponibile in ebook – in formato epub e mobi – su tutti gli store, la versione epub (realizzata da WAY TO ePUB) ha la particolarità di essere stata realizzata seguendo tutte le linee guida dell'IDPF per la piena accessibilità.
Questo vuol dire che l'ebook è stato mappato semanticamente in modo da poter essere fruito alla perfezione anche da lettori non vedenti, o ipovedenti, o dislessici, e comunque da tutti coloro che utilizzano sistemi di lettura assistita come il text-to-speech.

Nessun commento:

Posta un commento