venerdì 10 ottobre 2014

Ebook da leggere: “I nostri giovedì al parco" di Hilary Boyd (Editrice Nord)


La letteratura ha trattato l'amore in tutte le sue forme. La moda, tuttavia, suggerisce di volta in volta quali siano le piste da battere con più insistenza, i filoni da indagare a fondo, fino allo svuotamento. Capita, perciò, che alcuni racconti non trovino il giusto spazio, anche per ragioni culturali, ed è senza dubbio questo il caso dell'amore senile. Per tale ragione il successo di I nostri giovedì al parco di Hilary Boyd - 500mila copie vendute grazie a un favorevole passaparola dei lettori - può rappresentare qualcosa di più di un lieto caso editoriale.

Per il Times, "Hilary Boyd ha scritto un romanzo che scalderà il cuore di chi crede che la passione non finisce mai" ed è in effetti questo ciò che emerge dalle pagine dell'opera pubblicata in Italia da Nord. La storia racconta una vicenda come tante: un matrimonio trascinato, due coniugi inghiottiti dal silenzio e dall'abitudine e un'esistenza che, giunta la terza età, sembra non promettere altro che un lento approssimarsi allo spegnersi di tutte le emozioni che hanno reso fin lì la vita un'esperienza meritevole di essere vissuta. Jeanie è una nonna di 63 anni, ma brucia in lei la voglia di non accettare né l'ingiustificato muro alzato dal marito nei suoi confronti, né la condanna a una vecchiaia priva di colore.

corso di scrittura roma

La protagonista del romanzo diventa così un'eroina della speranza nel momento in cui riesce a trovare nei placidi giovedì trascorsi al parco con la nipotina Hellie non solo un momento di svago, ma una possibilità. E questa possibilità è rappresentata da Ray, un uomo affascinante anche lui nonno e frequentatore del parco. Jeanie sperimenta dunque dopo tanto tempo l'accendersi di un nuovo amore, un sentimento più che assopito da anni di muta accettazione. 

Ci si può innamorare a sessant'anni? Sembra proprio di sì, perché non sono le circostanze a vietarlo, dal momento che il destino dimostra di poter offrire nuove carte anche quando tutto sembrava già scritto. La vera domanda è: cosa si è disposti a fare per questo amore? Perché l'effetto-Ray ha conseguenze visibili su Jeanie, fino a quel momento attrice impeccabile di uno spettacolo che tranquillizzava anche sua figlia, la quale ora si ritrova una madre diversa, probabilmente perché felice. Si è pronti a scambiare un biglietto per una vecchiaia monotona ma tutto sommato tranquilla con un viaggio avventuroso dalla destinazione incerta?

Forse è proprio il messaggio di speranza e coraggio espresso dalla protagonista ad aver determinato lo straordinario successo di I nostri giovedì al parco, scritto da un'esordiente che ha visto il proprio romanzo dapprima apparire in silenzio, e poi trionfare in tutte le classifiche di vendita, divenendo il best seller dell'anno. Il segreto di questa accoglienza va cercato, dunque, anche nel coraggio della stessa Hilary Boyd, che ha voluto e saputo raccontare un tipo di amore ingiustamente lontano dalle scene, ma non per questo meno potente. 

Per quanto riguarda l'aspetto tecnico dell'ebook, si tratta di un epub in linea con gli standard del gruppo GeMS, che si contraddistinguono per alcune scelte decisamente sorpassate dalla tecnologia attuale. Su tutte: la scelta di includere il frontespizio come immagine, di qualità non alta e ottenuta rasterizzando il frontespizio del libro cartaceo. Perché adottare un sistema del genere quando, con pochi interventi sul codice, si potrebbe ottenere lo stesso risultato con solo testo? Piccole pecche che però fanno la differenza nella realizzazione di epub.


Nessun commento:

Posta un commento