martedì 24 giugno 2014

5 tips: scrivere in estate


Se durante l'estate si può leggere di più, nessuno ci vieta di pensare che si può anche scrivere di più. Malgrado la scrittura sia spesso associata alle piovose serate autunnali, c'è chi - per diversi motivi - vuole o deve mettersi a scrivere anche se fuori ci sono spiagge invitanti. Ecco allora i Five Tips per scrivere con successo anche durante l'estate.

Writing will still be there after summer
Anzitutto, se non avete scadenze o obblighi, sarà bene domandare a voi stessi: devo proprio? Per quanto si affronti con serietà l'impresa della scrittura, è difficile preferire un pomeriggio davanti al computer rispetto a un pomeriggio in riva al mare. Poiché la buona riuscita del lavoro dipende direttamente dallo stato d'animo con cui lo affrontate, se non siete costretti a chiudere l'opera entro l'estate, sappiate che sarà ancora lì anche a settembre.

Summer activities
I figli sono una delle più grandi gioie della vita. Nessuno lo discute. E continuano a esserlo anche quando girano per casa urlanti, saltando sui letti, litigando, irrompendo nel vostro studio proprio mentre speravate di avere un po' di tranquillità per scrivere. Il bello dell'estate, però, è che ci sono tante belle attività adatte ai bambini e ai ragazzi. Se avete la possibilità di iscriverli a una di queste attività (e di tenerli lontani da casa mentre scrivete), loro andranno a divertirsi, e voi potrete dedicarvi alla scrittura.

consulenza gratuita per autori

Enjoy your activities
Il discorso sulla bellezza delle attività estive non vale solo per i più piccoli. Sempre se non siete inchiodati da tabelle di marcia proibitive, godetevi anche voi l'estate, intervallando la scrittura con qualche ora in spiaggia o all'aria aperta, giusto per spezzare un po' e non vivere la stesura della vostra opera come una prigione che vi allontana dalle belle giornate.

Write outside
Chiaro esempio di unire l'utile al dilettevole. Se disponete di un posto tranquillo, un pezzetto di lungomare poco frequentato, un prato lontano dalle grigliate chiassose o qualsiasi altra forma di paradiso all'aperto, be', non perdete l'occasione e uscite. Se volete/dovete scrivere anche in estate, non c'è bisogno di viverla male. Al contrario, sfruttate il lato positivo della bella stagione per impreziosire l'esperienza di scrittura. L'ispirazione potrebbe trarne benefici.

Catch up your reading
Si diceva all'inizio che l'estate è notoriamente stagione di grandi letture, ma può essere anche stagione di grandi scritture. In ogni caso, l'estate e i libri vanno d'accordo, così come vanno d'accordo la scrittura e la lettura. Si tratta di logica. Se, come è d'obbligo, uno scrittore deve essere anche un vorace lettore, non può non cogliere la palla al balzo per rifugiarsi nelle proprie letture. Anche in questo caso, si tratta di unire l'utile al dilettevole, perché leggere di più vi aiuterà a scrivere meglio.


Nessun commento:

Posta un commento