venerdì 28 marzo 2014

Ebook da leggere: "Not Here", di Sophie Natta



Torniamo a parlare di editoria digitale grazie a Way to epub, la prima piattaforma italiana di ricerca e formazione sugli ebook. Il libro di cui parliamo oggi è un esperimento molto particolare: realizzato con PubCoder – un nuovissimo software di ideazione italiana che promette di rivoluzionare il mondo degli epub – avvicina in modo inedito il libro digitale alle app e persino ai videogiochi. Si tratta infatti di un ebook ad alto tasso di interattività che può essere visto come l'equivalente digitale dei cari vecchi libri game.
Prima di lasciare la parola alla recensione di Way to epub, ci preme dire ancora qualcosa, dal nostro punto di vista: per quanto assolutamente sorprendente "Not Here" è un ebook che si allontana decisamente dall'oggetto libro, per sconfinare in altri territori. Questo ci fa storcere il naso perché pensiamo che, anche in ebook, bisogna sempre pensare di avere a che fare con un libro; c'è però un lato positivo, che supera di gran lunga quello negativo, e cioè che la tecnologia con cui è stato realizzato "Not Here" è a disposizione per poter produrre ebook altrettanto sorprendenti ma molto più "rispettosi" del formato libro – basti pensare a tutti quei volumi che, allo stato attuale, per interattività o altre particolarità specifiche, non si riteneva possibile convertire in digitale.


Sembra una App, in realtà è "solo" un epub. Ma di quelli più belli e ricchi che si siano mai visti. Il concept è quello di un libro illustrato, e volendo lo si può anche sfogliare come tale, ma se provate a leggerlo su un tablet vi accorgete che potrete fare molto di più che sfogliarlo.

Realizzato dalla giovane illustratrice Sophie Natta con il nuovo software PubCoder (di cui presto vi forniremo una recensione dettagliata), "Not here" spinge al massimo la tecnologia epub come non si era mai fatto prima.
Way to epub



Sfogliando le pagine, un piccolo pulsante di "help" suggerisce le operazioni da fare, gli oggetti da trascinare, e improvvisamente i personaggi prendono vita al passaggio del mouse, o meglio del dito. Il tutto senza mai uscire dai binari dell'epub 3, sfruttando i javascript per animare le immagini ma anche per interagire con il lettore. La dimostrazione, ancora una volta, che la complessità e profondità di pensiero che è alla base di un progetto paga più della novità tecnologica, e che con un po' di sforzo e ricerca l'epub può fare davvero, davvero tanto, soprattutto se, come in questo caso, il materiale di partenza è ottimo e il progetto nasce già in digitale, con metodi completamente diversi da quelli che usavamo nei libri tradizionali.

Il software di realizzazione ha sicuramente il suo merito nella realizzazione di questo epub, ma come tutte le tecnologie aveva bisogno della creatività dell'autrice e delle sue competenze anche in ambito tecnico per raggiungere questi inediti (è il caso di dirlo) e strabilianti risultati.

Ps: il prezzo è bassissimo, e il libro vale sicuramente più dei 2.99 € che spenderete per comprarlo.

Nessun commento:

Posta un commento