mercoledì 26 febbraio 2014

Libri in uscita in Italia 26 febbraio-5 marzo 2014



Sarah Hall, La bella indifferenza
Segnalata dalla rivista «Granta» tra i migliori narratori britannici di oggi, vincitrice di vari riconoscimenti letterari, Sarah Hall torna in libreria per i tipi di Gran vía edizioni, che ci aveva già proposto il suo romanzo Ritratto di un uomo morto.
La bella indifferenza è invece una raccolta di racconti, in cui ogni singola storia evoca un paesaggio differente, abitato da personaggi che sono dei sopravvissuti, uomini e donne incapaci di gestire desideri ed emozioni, seducenti o a tratti addirittura violenti, come la scrittura che li ha generati.
Gran vía, 208 pp., 13 €. In uscita il 26 febbraio.

Philipp Meyer, Il figlio
Come suggerisce l'azzeccata copertina, siamo in Texas, luogo di paesaggi smisurati quando aridi, spesso scenario di massacri e passaggi di potere continui nel corso delle generazioni. Così la vita della famiglia McCullough, pionieri, allevatori e poi petrolieri: Il figlio è la storia di una generazione che, ancora innocente, è costretta a confrontarsi con il passato spesso scomodo e scorretto della propria famiglia, con risultati a volte tragici.
Einaudi, 600 pp., 20 €. In uscita il 4 marzo.



Todd Strasser, La bomba
Come può percepire un bambino il dramma della guerra? Scontri da lui lontanissimo, o addirittura la minaccia di una bomba atomica?
La bomba racconta esattamente questo: è la storia di Scott, ragazzino americano, che nel 1962 si ritrova a sentir parlare di guerra nucleare, e a vedere suo padre intento a costruire un rifugio antiatomico. Quando la bomba viene sganciata davvero, si genera il panico, e per Scott coincide con l'ingresso nell'età adulta.
Un piacevole romanzo per ragazzi, che affronta il delicato momento di passaggio dall'infanzia alla vita vera.
Rizzoli, 208 pp., 14 €. In uscita il 26 febbraio.

Carol Topolski, Non fare male
Cosa accade quando una persona nella vita votata a fare del bene è in realtà segretamente malvagia? Può un medico affermato nascondere una rabbia lucida e pericolosa? Virginia non solo è un medico, ma è una ginecologa, una figura a cui si affida un momento delicatissimo dell'esistenza, come una gravidanza e la nascita di un figlio.
È un equilibrio delicato, quello su cui si fonda Non fare male: una storia che si affaccia sul lato oscuro dell'essere umano, sul sottile confine che trasforma particolarità in follia.
Bompiani, 440 pp., 19,50 €. In uscita il 26 febbraio.

Nessun commento:

Posta un commento