lunedì 13 gennaio 2014

Concorsi letterari: Parole di Pane




Giunge alla seconda edizione il concorso letterario "Parole di Pane", nato dall'impegno e dalla passione di Emma Saponaro e Diana Sganappa, le due curatrici che l'anno scorso sono riuscite nell'intento di creare dal nulla un appuntamento che ha radunato un considerevole numero di autori esordienti, è culminato nella pubblicazione del volume antologico Parole di Pane per i tipi di Farnesi editore, ed ha avuto ben due presentazioni, una a Roma a giugno alla Libreria Galleria delle Arti L'Universale, e una a ottobre a Viterbo, nella Sala Regia del Comune.

Come per la prima edizione, anche nella seconda il filo conduttore del concorso sarà il cibo, da tradurre in parole grazie alla fantasia e al talento di chi vorrà cimentarsi con un tema tanto quotidiano quanto affascinante. Due gli argomenti proposti dal bando della II edizione: Parole di pane e Gaffe a tavola. È possibile partecipare a entrambe le categorie con un racconto. Si possono presentare storie frutto di fantasia, o aneddoti tramandati in famiglia, o ancora esperienza di vita vissuta, purché il racconto non superi i 2000 caratteri spazi inclusi. Per le altre specifiche di partecipazione, è possibile scaricare il bando integrale. In fretta, però, perché la scadenza è fissata per il 31 gennaio 2014.

consulenza gratuita per autori

Anche in questo caso,  i racconti vincitori verranno premiati in una cerimonia pubblica e saranno pubblicati in una nuova antologia edita da Farnesi. Fin qui l'aspetto più "tecnico" del concorso, ma il motivo per cui ne parliamo volentieri è che Parole di Pane, oltre alla spontaneità e alla passione per la scrittura, porta con sé un aspetto benefico non secondario.

I proventi delle due curatrici, derivati dalla vendita dell'antologia, verranno infatti devoluti interamente all’Associazione Familiari e Sostenitori Sofferenti psichici della Tuscia (A.fe.SO.psi.T), ed è anche per questo che non sono previsti premi in denaro, mentre la quota di partecipazione al concorso servirà solo per organizzare le cerimonie di premiazione.

Nessun commento:

Posta un commento