venerdì 17 gennaio 2014

Alla scoperta di… Le Bussole Guanda


In un momento in cui le case editrici italiane si accalcano nella corsa al digitale – un po' in ritardo rispetto al resto dei paesi editorialmente avanzati – c'è chi va contro corrente, puntando su una collana "forte" rigorosamente in cartaceo. Si tratta di Guanda, che d'altronde ci ha abituati a non seguire la massa: nel 2012, quando la maggior parte degli editori guardava l'e-book con sospetto, Guanda fu uno dei primi a lanciare una collana solo digitale, i Guanda.bit. Oggi, la scelta opposta, quella di sfidare l'e-book con una collana di grandi titoli in tascabile. Nasce così Le Bussole.

Da ieri in libreria si possono trovare i primi sei volumi della collana, che parte con alcuni grandi classici del catalogo della casa editrice del Gruppo Gems. L'idea, a partire dal formato – tascabile, con copertina rigida e l'ormai inconfondibile arte di Guido Scarabottolo – è quella di fornire "un libro più comodo, portatile e leggero di un reader. Volumi maneggevoli, da mettere in tasca e leggere ovunque, per poi collocarli nelle nostre librerie". Ecco i primi titoli.



consulenza gratuita per autori

Catherine Dunne, Se stasera siamo qui, Luis Sepùlveda, Il vecchio che leggeva romanzi d'amore, Fred Uhlman, Trilogia del ritorno, Jonathan Safran Foer, Ogni cosa è illuminata, Nick Hornby, Alta fedeltà, Paola Mastrocola, Una barca nel bosco. Grandi classici del catalogo, come dicevamo, e ma in maniera eclettica: si passa dai capolavori di Fred Uhlman, raccolti in un unico volume, alla modernità di Hornby e Safran Foer, passando per la nostra Mastrocola, una delle poche italiane a meritare un posto di riguardo nel catalogo Guanda. E nelle prossime uscite toccherà a Anne Tyler, Charles Bukowski, Virginia Woolf, William Trevor, Jean Giono, Nina Berberova, Yukio Mishima.

Le Bussole si aggiugono a Le Gabbianelle, un'altra novità del catalogo Guanda lanciata giusto un anno fa ma che è ancora in divenire. Si tratta di una collana dedicata ai più piccoli, ma con testi dei maggiori autori del catalogo guandiano, da Sepulveda (con la Storia di una lumaca), a Biondillo, Mastrocola e Anne Tyler. Anche in questo caso, piccolo formato e copertina rigida per un risultato di grande eleganza.

Nessun commento:

Posta un commento