lunedì 28 ottobre 2013

Che fine ha fatto la Milano Book Fair?



Qualche giorno fa, nel post sugli eventi editoriali di ottobre, segnalavamo la nuova edizione della Milano Book Fair dal 25 al 27 ottobre. Questo post vuole essere un'errata corrige, visto che la fiera non c'è stata, ma anche un momento per interrogarsi sulla fine (ingloriosa?) di quella che aspirava a diventare il secondo salone del libro più importante d'Italia dopo Torino.

L'errore nasce dal sito della manifestazione, che sembra aggiornato, parla dell'edizione 2013 e mette in bella mostra le date "25-26-27 ottobre". Ma è l'unica cosa che riguarda la nuova edizione, a parte un riferimento sulla "preparazione", perché per il resto il sito è fermo a quella 2012, a partire dal programma. E infatti l'edizione del 2013 non si è mai tenuta. Siamo in buona compagnia, visto che decine di altri siti, anche prestigiosi, come Leonardo.it, sono caduti nello stesso errore. Ma il punto non è questo, bensì quello riassunto nel titolo: che fine ha fatto la Milano Book Fair?

consulenza gratuita per autori

Un po' di storia non guasta. La manifestazione nasce nel 2012, cercando di distinguersi dalle "sorelle" di Torino e Roma cercando di puntare sull'internazionalità. Certo, i passi falsi non sono mancati: inizialmente si doveva chiamare Salone del Libro di Milano, ma l'identità del nome non è piaciuta al Salone di Torino, e si è dovuto ripiegare su "Milano Book Fair".

L'edizione 2012 si è rivelata piuttosto deludente: pochi editori di spicco (non più di un paio), alcuni medi e una caterva di editori a pagamento, associazioni e realtà locali. Un po' poco visto le premesse e le aspirazioni degli organizzatori, che avevano messo in piedi una struttura imponente con tanto di manifestazioni collegate, tra cui il premio letterario Nux, ma le possibilità di crescita c'erano. E per tutti questi mesi gli addetti ai lavori si erano illusi che fosse in cantiere la nuova edizione, supportati anche da quello che c'era scritto sul sito.

E invece nulla, e nonostante il sito sembri ancora attivo e faccia quindi sperare in una ripresa, l'impressione è che MBF sia già finita, stroncata sul nascere da una prima edizione deludente. Ed è un peccato, perché i presupposti per recuperare c'erano. Lanciamo questo post come un messaggio nella bottiglia: chi sa qualcosa di più, ce lo dica.

Fortunatamente, l'anno scorso a Milano aveva esordito – anche se più in sordina – Milano BookCity, organizzata tra l'altro da Fondazione Feltrinelli e Fondazione Mondadori, che è riuscita a ritagliarsi invece un certo apprezzamento e tornerà quest'anno a novembre, ospitando tra l'altro la premiazione dei 10 vincitori di IoScrittore.


Nessun commento:

Posta un commento