venerdì 20 settembre 2013

La copertina del giorno: Every Love Story is a Ghost Story



Torniamo a parlare di copertine. Il Design Observer e l'American Institute of Graphic Arts ha stilato una classifica delle 50 copertine più belle del 2012, e ne avevamo già parlato. Torniamo sull'argomento perché, dopo averle visionate tutte, nel nostro piccolo abbiamo scelto la preferita.


"Every Love Story is a Ghost Story: a Life of David Foster Wallace" è, come suggerisce il titolo, un'autobiografia dello scrittore americano morto suicida nel 2008, scritta da D. T. Max, collaboratore del New Yorker.

La copertina è composta di solo lettering: a caratteri cubitali compare il nome dell'autore di "Infinite Jest", in modo che rappresenti non solo la parte finale del titolo ma la "parola chiave" di tutta la cover. All'interno del nome di Foster Wallace sono stati inseriti in diagonale i caratteri che compongono il resto del titolo. Un modo molto ben riuscito di dare la giusta evidenza al protagonista del libro senza che questo sembri in alcun modo un trucchetto per attirare l'attenzione del lettore.

Nessun commento:

Posta un commento