lunedì 27 maggio 2013

USA: i libri in uscita



Dopo le dirette torinesi, il blog torna alla normalità con la ripresa delle consuete rubriche: in attesa delle uscite italiane, ecco uno sguardo su quello che accade oltreoceano, dove in queste settimane escono i nuovi titoli di alcuni mostri sacri della classifica best-seller.


Stephen King, Joyland
Cominciamo con il nuovo romanzo di Stephen King, il re della narrativa horror. Anche se la sua stella si è un po' appannata, i suoi libri sono ancora attesissimi tra i fan, e in attesa dell'annunciato seguito di "The Shining", che dovrebbe uscire a settembre, possiamo consolarci con "Joyland". Ambientato nel 1973 in un luna park, è al tempo stesso un mystery e una ghost story che racchiude i temi cari a King, che per questa volta ha deciso di pubblicare il libro solo in cartaceo e non in digitale.


Jeffery Deaver, The Kill Room
Arriva alla decima avventura la saga di Lincoln Rhyme, l'investigatore tetraplegico creato da Deaver e portato sullo schermo da Denzel Washington. Decima e probabilmente ultima avventura, visto che Deaver ha annunciato nei mesi scorsi di volersi dedicare ad altro, e nello specifico a un nuovo romanzo di James Bond (è stato incaricato di scrivere la nuova saga di 007) e al suo nuovo personaggio Kathryn Dance.

consulenza gratuita per autori



Lionel Shriver, Big Brother
Quasi sconosciuta in Italia, Lionel Shriver è una giornalista e scrittrice accompagnata da un grande seguito in Usa e in Gran Bretagna dove ora vive. Ha vinto l'Orange Prize con "E ora parliamo di Kevin" (pubblicato da noi per Piemme) e nel 2010 è stata finalista al National Book Award con "So much for that", una denuncia del sistema sanitario americano.
Nel suo nuovo romanzo, Shriver racconta con toni tragicomici l'incontro di Pandora con il fratello che non vede da quattro anni, e che è diventato obeso.


Steve Berry, The King's Deception
Autore bestselle di thriller a sfondo storico, sulla falsariga di Dan Brown, Steve Berry torna – e con lui il suo personaggio Cotton Malone – per un altro mistero che intreccia presente e passato. In questo caso, Malone si trova in Gran Bretagna per scortare un giovane latitante in Europa quando viene coinvolto in una congiura che mescola il rilascio di un terrorista libico e un mistero che perdura da secoli e che riguarda nientemeno che la dinastia Tudor.

Nessun commento:

Posta un commento