giovedì 16 maggio 2013

Salone del libro - diretta book to the future


È appena terminato l'incontro con Marco Ghezzi, fondatore di Book Republic e della casa editrice 40K, intitolato "40k Unofficial, l'editoria dal basso". Di che si parla? I personaggi li conoscete già, sono il principale store di ebook italiano e la sua casa editrice, che pubblica mini-ebook da 40mila battute. Il progetto però è nuovo: fondare un sistema editoriale che funzioni come terza via rispetto al self-publishing e all'editoria tradizionale. Una collana di manualistica che rispetti un filtro qualitativo ma non provenga da una selezione editoriale dall'alto, nella speranza che esista un pubblico disposto a pagare anche per contenuti digitali. Le domande sono molte, da come battere la concorrenza spietata dei colossi internazionali (primo tra tutti Amazon, che al lettore offre prezzi stracciati e all'autore royalties altissime), a come porre effettivamente un filtro di qualità che possa fare la differenza rispetto al self-publishing puro e semplice. Qualche volume (se così si può dire, parlando di digitale) è già on-line, gli altri arriveranno presto. E come hanno detto i relatori citando Gian Arturo Ferrari, solo dopo aver lanciato il "prodotto" si saprà se il mercato ha reagito bene. Intanto da 40k ci provano e noi gli auguriamo di riuscire al meglio.

Nessun commento:

Posta un commento