giovedì 9 maggio 2013

Dal 16 al 20 maggio il Salone del Libro di Torino



Manca poco all'inizio della ventiseiesima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, il più importante evento editoriale italiano.
Sarà un'edizione che cercherà di coniugare tradizione e innovazione: tradizione perché conserverà il format degli scorsi anni, innovazione perché si cercherà di migliorare l'accoglienza per i visitatori e la visibilità per gli editori di nicchia.
Tra le novità, infatti, c'è il restyling del Padiglione 1 con uno spazio dedicato ai piccoli editori incentrato attorno a un Agorà con il meglio della produzione nazionale dei marchi ospiti.
L'altra novità è Book to the Future, nel Padiglione 2, uno spazio dedicato all'e-book e alle nuove frontiere del digitale, con ospite d'onore Kobo ma anche le realtà italiane che operano nel settore.

consulenza gratuita per autori

Il tema di quest'anno è la Creatività e la Cultura del Progetto, rappresentato dallo slogan "Dove osano le idee". Su questo filo conduttore si snoderanno gli appuntamenti dedicati all'innovazione e ai procedimenti creativi.

Il Paese ospite d'onore sarà il Cile, rappresentato da Luis Sepulveda che torna anche quest'anno a Torino. La Regione ospite d'onore è invece la Calabria.

Altre presenze di primo piano a Torino saranno quella dello spagnolo Javier Cercas, che presenterà il suo nuovo romanzo, di David Grossman e di Julie Kibler. Tra gli autori italiani, saranno presenti Donato Carrisi, Antonio Pennacchi, Nicolai Lilin, Roberto Costantini e molti altri.

Tutti confermati gli espositori dello scorso anno, a cui se ne aggiungono altri 34 al debutto. Tra questi, ci saremo anche noi del Quadrotto, allo stand J150.

Nessun commento:

Posta un commento