venerdì 31 maggio 2013

Alla scoperta di… i Quanti Einaudi



Tra le collane "only-digital" lanciate negli ultimi mesi (pensiamo a Mondadori XS, Feltrinelli Zoom o Laurana Reloaded) i Quanti Einaudi si contraddistingono innanzitutto per la definizione: non chiamateli ebook, sono e-writings. Così li chiama la presentazione della casa editrice, spiegando anche il nome "Quanti"
Come i quanti della fisica, si pensano piccoli, ma essenziali
 Si tratta infatti di volumi agili, che vogliono sfruttare tutte le possibilità date dal digitale senza pensare alle limitazioni. Per questo la collana si compone di alcuni titoli pensati (e scritti) espressamente per questa forma, e di altri ripescati dal catalogo Einaudi, spesso estrapolati da raccolte, e che trovano nella versione ebook quell'evidenza che non avrebbero potuto avere in cartaceo, per meri motivi economici e di mercato.
Ecco allora che l'ebook diventa un'opportunità in più per far circolare testi altrimenti perduti, o destinati a rimanere confinati in una cerchia molto più piccola. E, chissà, magari per diffondere anche tra i lettori italiani quel genere – il racconto – che da noi non riesce ad avere lo stesso successo che ha nei paesi di lingua inglese.

consulenza gratuita per autori

La collana I Quanti è partita lo scorso marzo e per ora conta sette titoli, di cui tre novità. Sul sito sono annunciate uscite a cadenza mensile, pertanto aspettiamo impazienti i nuovi volumi, per ora sono disponibili questi:

Claudio Magris, Mario Vargas Llosa Mondo, romanzo. Due saggi, comparsi in origine 12 anni fa per il primo volume della raccolta Il romanzo, in cui i due autori si interrogano, specularmente, sulla lettura come immaginazione e sul rapporto tra romanzo e mondo moderno.

Jacques Le Goff Storia. La voce scritta dal grande storico nel 1981 per l'Enciclopedia Einaudi viene qui riproposta in forma integrale.

Nicola Lagioia I miei genitori. La prima novità della collana, un racconto scritto appositamente per i Quanti con protagonisti due fratelli che si perdono in Puglia nelle sterminate terre di proprietà dei genitori.

Jonathan Franzen Il cervello di mio padre. Inizialmente pubblicato nella raccolta di saggi Come stare soli, è la lucida e struggente analisi che Franzen fa della malattia del padre, affetto dal morbo di Alzheimer.

Tiziano Scarpa Lo show dei tuoi sogni. Secondo inedito della collana, è un apologo sul potere, con protagonista un uomo che riesce a ipnotizzare una nazione intera. Disponibile anche (solo su iBookstore) in versione multimediale con musiche composte da due membri dei Marlene Kuntz.

Paul Auster Il taccuino rosso. Pubblicato originariamente nella raccolta Esperimento di verità, sono tredici storie brevi, un breviario zen, tra cui alcune che hanno dato vita ai più famosi romanzi di Auster.

Luciano Gallino L'attacco allo stato sociale. Terzo e ultimo (per ora) inedito della collana, è un saggio del noto sociologo sulle politiche degli stati europei che per salvare gli istituti di credito hanno sacrificato i cittadini.


Nessun commento:

Posta un commento