lunedì 19 novembre 2012

USA: i libri in uscita a novembre e le classifiche



Soprattutto thriller in questo ultimo scampolo di novembre sugli scaffali statunitensi. Segnaliamo i due più importanti – anche perché sono sicuramente quelli che arriveranno prima da noi. Poi, spazio alle classifiche dei bestseller del New York Times.

David Baldacci, "The Forgotten", in uscita il 20 novembre.
David Baldacci, scrittore di thriller e legal-thriller dalle chiare origini italiane (autore tra l'altro de "Il potere assoluto", da cui è stato tratto l'omonimo film di Clint Eastwood), riporta sulla pagina il personaggio di John Puller, l'agente speciale dell'esercito che aveva debuttato l'anno scorso nel romanzo "Zero day", ancora inedito in Italia.
In questa nuova avventura, Puller si trova a indagare sulla morta della zia, avvenuta apparentemente per un incidente in un'incantevole località che si affaccia sul Golfo della Florida, Paradise. Ma a Paradise, come si conviene in ogni storia del genere, sotto la superficie di perfezione nasconde dei segreti che sono alla base del delitto su cui Puller deve fare luce.

Michael Connelly, "The Black Box", in uscita il 26 novembre.
Tra i più importanti esponenti della narrativa poliziesca americana, Michael Connelly torna con la diciottesima avventura di Harry Bosch, il suo personaggio più famoso.
Si dice che la fortuna di questo autore sia nata quando l'allora presidente Clinton venne fotografato mentre acquistava un suo romanzo; per quanto quell'insperata pubblicità lo abbia aiutato, il successo di Connelly è dovuto alla solidità delle sue trame e al complesso universo di eventi e personaggi che ha creato negli oltre 20 anni di attività.
In Italia i suoi romanzi sono pubblicati da Piemme, anche se non sempre nell'ordine di uscita corretto, indispensabile per una saga caratterizzata da una forte continuity tra un volume e l'altro.
Harry Bosch anche in questo romanzo continua a lavorare come detective nella sezione crimini irrisolti della polizia di Los Angeles e si dovrà occupare di un delitto avvenuto nel 1992 durante le rivolte razziali.
consulenza gratuita per autori


Nuovo cambio della guardia in testa alla classifica generale del New York Times riguardante sia i libri cartacei che gli e-book.
John Grisham e il suo "The Racketeer" cedono il posto a "The Perfect Hope" di Nora Roberts, prolifica (209 libri in poco più di trent'anni) autrice giallo-rosa, campionessa della narrativa popolare. In Italia alcuni suoi romanzi sono stati pubblicati da Fanucci, mentre diversi film-tv tratti dai suoi libri hanno popolato i sabato sera estivi di Rai Due.
"The Perfect Hope" è il terzo libro della trilogia di BoonsBoro Inn, in cui la protagonista Hope Beaumont, tenutaria di una locanda lontana dalle grandi città, dovrà confrontarsi con il proprio passato.
Sono soprattutto le vendite della versione ebook e dell'edizione paperback a contribuire al successo del libro della Roberts, mentre la classifica degli hardcover vede ancora in testa John Grisham.

Al terzo posto della classifica generale, e al secondo degli hardcover, troviamo invece Clive e Dirk Cussler e il loro "Poseidon's Arrow", il nuovo romanzo con protagonista Dirk Pitt, "la risposta oceanografica a Indiana Jones". Archeologo e oceanografo egli stesso, Cussler ha creato nel 1973 il personaggio di Dirk Pitt, dai connotati chiaramente autobiografici, di cui ha scritto 22 avventure. Negli ultimi anni si è fatto affiancare nella scrittura dal figlio Dirk (così chiamato in onore del suo eroe).

Tra la non-fiction al primo posto svetta "Killing Kennedy", da settimane in classifica (ne abbiamo parlato anche la scorsa volta), mentre sale al secondo posto "Proof of Heaven" del neurochirurgo Eben Alexander, che racconta il caso di NDE (Near Death Experiences) vissuto in prima persona quando è stato colpito improvvisamente da una malattia cerebrale. Alexander racconta che mentre era in coma ha incontrato una figura angelica che lo ha guidato in un mondo ultraterreno.

Nessun commento:

Posta un commento